21
Mar
2017

Automobilisti furbetti a Magenta: in cerca di parcheggio guidano in contromano

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Ogni mattina è sempre la stessa storia, rischiamo incidenti e di litigare con gli automobilisti“.
Inizia così una lettera inviataci da un cittadina di Magenta che denuncia una criticità viabilistica tra le vie Trento, Solferino e Diaz.

Via Solferino, incrocio con via Diaz

Via Solferino incrocio con via Diaz

La situazione – spiega la residente di via Trento – è peggiorata notevolmente da quando il silos multipiano di via De Gasperi è diventato a pagamento e gli automobilisti, dalle 7 di tutti i giorni feriali, girano alla disperata ricerca di un parcheggio e finiscono per giungere in via Solferino.
Lì c’è uno stop con obbligo di svolta a destra che costringe a tornare in via San Biagio e quindi ripetere pressapoco lo stesso giro appena fatto in precedenza.
Tuttavia, nonostante la chiara segnaletica stradale che vieta altre manovre, in tantissimi svoltano a sinistra in via Diaz per poi girare subito a destra in via Trento (c’è un piccolo parcheggio nell’area della ‘Casa Segreta’)

Via Diaz, incrocio con via Trento

Via Diaz incrocio con via Trento

Sono neanche una quindicina di metri ma che risultano essere molto pericolosi per chiunque transiti proprio in via Trento per immettersi in via Diaz.
Già è un incrocio con poca visibilità (verso destra per chi è in via Trento e viceversa), se poi ci si trova all’improvviso vetture che viaggiano in senso vietato il rischio di incidenti aumenta considerevolmente.
Vi assicuro che capita ogni giorno, a ogni ora.

La residente ci ha poi confidato che non è stato raro imbattersi in automobilisti che, forse ignari del senso vietato, si alterino energicamente quando si fa notare loro dello “sbaglio” invitandoli a prestare un po’ di attenzione:

Il senso vietato verso il parcheggio della "Casa Segreta"

Il divieto di accesso entrata parcheggio “Casa Segreta”

La stragrande maggioranza sa di essere in torto, si scusano subito e rallentano ma, purtroppo, il “nervoso” di turno capita sempre.
Sappiamo che il Comune e la Polizia Locale è a conoscenza della pericolosità di questi due incroci ma è possibile porre rimedio una volta per tutte?

 

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello