23
Gen
2017

Basket A2: Legnano all’ultimo secondo

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Partita non per i deboli di cuore quella andata in scena ieri a Castellanza, al PalaBorsani, dove il Legnano Basket ha avuto la meglio su di ottimo Trapani soltanto all’ultimo secondo grazie a un tap-in di Raivio.
Knights che comandano la classifica di Serie A2, insieme a Biella ma con una partita in meno (si recupera il 26 gennaio il match con Treviglio), a quota 26 punti.

TWS Legnano – Lighthouse Trapani 64-62 (17-17, 22-15, 12-19, 13-11)

TWS Legnano: Matteo Martini 17 (4/4, 3/6), William Mosley 12 (5/7, 0/0), Nikolas Raivio 12 (3/9, 2/8), Matteo Palermo 11 (1/5, 3/11), Francesco Ihedioha 6 (0/3, 2/5), Federico Maiocco 6 (3/4, 0/4), Luca Battilana 0 (0/3, 0/0), Alberto Navarini 0 (0/0, 0/0), Michael Sacchettini 0 (0/1, 0/0), Francesco Gastoldi 0 (0/0, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Filippo Secco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 2 / 5 – Rimbalzi: 39 15 + 24 (William Mosley 13) – Assist: 21 (Nikolas Raivio 8)

Lighthouse Trapani: Keddric Mays 16 (4/8, 2/7), Gabriele Ganeto 14 (4/9, 0/2), Andrea Renzi 12 (5/13, 0/0), Kenneth Viglianisi 9 (1/2, 2/3), Carleton Scott 8 (1/4, 2/7), Demian Filloy 3 (0/1, 1/3), Claudio Tommasini 0 (0/1, 0/0), Riccardo Tavernelli 0 (0/0, 0/0), Andrea Amato 0 (0/0, 0/0), Giorgio Costadura 0 (0/0, 0/0), Nenad Simic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Keddric Mays, Gabriele Ganeto 7) – Assist: 14 (Andrea Renzi, Carleton Scott 4)

La cronaca (legnanobasket.it):
La gara inizia con la zona di Trapani, subito bucata dalla bomba di Palermo.
Ganeto con i liberi mette la freccia per il 3-4, poi Renzi schiaccia, ma un meraviglioso passaggio tocco di Raivio per Mosley, da a Legnano un gioco da tre punti per il 6-6.
Mays infila la tripla, in una gara in cui Legnano prende valanghe di rimbalzi offensivi (9 alla fine del solo primo quarto), ma non è precisa da fuori, mentre la Lighthouse è più cinica.
Renzi segna ancora da sotto per il 6-11, ma Martini, appena entrato, blocca il break amaranto con il jumper allo scadere dei 24”.
Ganeto, molto cercato all’inizio della gara, va ancora a segno dal centro dell’area e costringe Ferrari al primo timeout della partita.
Al rientro le triple di Palermo e Martini, assorbono il break e firmano il 14-13 a 2’ dalla fine del quarto.
All’ennesimo rimbalzo offensivo di Legnano, Ducarello chiama timeout per dare una strigliata ai suoi, che rispondono con i liberi di Ganeto, riportandosi in vantaggio.
La tripla di Martini esalta ancora il PalaEuroImmobiliare, ma il canestro finale di Ganeto allo scadere fissa il 17-17 del 10’.

Mays riapre con il canestro da sotto per Trapani, la tripla di Raivio e il canestro da sotto di Mosley, però, aprono un break Legnanese, che rimane vivo con la tripla di Martini per il 27-19, attutito poi da Filloy con la bomba che ricuce il gap.
Maiocco segna da 2, poi mette una magia di tabellone dall’angolo e permette a Legnano di volare sul 33-24.
Renzi appoggia da sotto e recupera il fallo; con il libero porta il punteggio sul 33-27, ma con la doppia tripla di Palermo e Ihedioha, i Knights vanno sul 39-27, con Ducarello che deve ancora fermare con il timeout
Mays va con il terzo tempo del -10, e Viglianisi chiude il quarto con la tripla che fissa il 39-32 a metà tempo.

Dopo la pausa lunga, Legnano riapre con una grande azione sull’asse Raivio-Battilana e con la tripla di Ihedioha che porta subito il tabellone sul 44-32.
Dopo il repentino timeout di Ducarello, Renzi segna il jumper all’altezza del tiro libero; Mosley risponde con il libero, ma Ganeto mette a segno il gioco da tre punti per il 45-37 che tiene viva la partita.
Mays arriva a capolinea, ma la rubata e contropiede di Martini da linfa ai Knights, che subiscono però il backdoor di Ganeto.
Legnano è costretta a ragionare parecchio sui frequenti cambi di difesa di Trapani; Maiocco segna da sotto, tuttavia 5 punti di Scott riportano in pareggio il punteggio sul 51-51, che è anche il finale del terzo quarto.

Il quarto periodo riparte molto a rilento, si accende poi con la schiacciata di Mosley in contropiede e la tripla del sorpasso di Mays sul 53-54, anche se la confusione caratterizza i primi 5’ dell’ultima frazione.
Raivio alza per Mosley, Martini appoggia al vetro, poi Raivio torna a segnare da 3, dopo un’inconsueta serie negativa di tentativi.
Scott, dopo due perse molto banali, infila la tripla del 60-57 per una gara che è lontana dall’essere chiusa.
Raivio trova il canestro da 2, anche se Renzi e Ganeto segnano i liberi per il 62-59, con la confusione che torna ad essere il leit-motiv nelle giocate di entrambe le squadre.
Mays infila i liberi del -1 e su una palla sbagliata da Legnano, Raivio commette un fallo antisportivo, che Viglianisi trasforma solo con un 1/2 dalla lunetta, utile al pareggio sul 62-62.
Trapani ha la palla in mano e, dopo una deviazione, Ducarello chiama timeout con solo 5” alla fine dell’azione per costruire quello che può essere il tiro della partita.
Mays però sbaglia cercando una soluzione fuori equilibrio, il rimbalzo è di Molsey e il fallo su di lui è abbastanza scontato.
Mosley fa 0/2 ma la palla, smanacciata a rimbalzo, rimane a Legnano con solo 1” e 61 alla fine.
Lo schema in uscita dal timeout, porta Raivio ad un comodo appoggio da sotto; Renzi si appende alla retina e gli arbitri convalidano il canestro.

Determinante la panchian biancorrossa. Un altro segnale di come questa stagione sia speciale per i Knights che torneranno in campo giovedì a Treviglio per il recupero dell’ultima giornata del girone d’andata, determinante per decretare gli abbinamenti della Coppa Italia.

 

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello