28
Dic
2016

Botti di Capodanno, a Magenta multe da 450€

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Come oramai avviene da qualche anno, il Comune di Magenta hanno emesso un’ordinanza contro i cosiddetti “botti di fine anno“.
Un’iniziativa preventiva che fa sempre molto discutere, soprattutto sui vari social network, volta alla tutela della sicurezza urbana e dell’incolumità pubblica in occasione dei festeggiamenti per il San Silvestro 2017.
A Magenta, per bocca del sindaco Marco Invernizzi, il provvedimento vieta di far esplodere botti e petardi (o comunque materiale pirico anche di libera vendita e di qualsiasi tipo o accendere prodotti anche senza detonazione ma con effetto luminoso) dalle ore 24.00 del 30 dicembre 2016 e sino alle ore 24.00 del 1 gennaio 2017.
Ancorché nella città non siano mai stati segnalati infortuni significativi, legati al lancio di petardi – afferma il primo cittadino -, intendiamo promuovere una specifica attività di prevenzione di questo tipo di fenomeni.
Le dotazioni piriche, oltre al rischio incendio e ferite per l’uomo, possono creare serie conseguenze negative anche negli animali domestici, in quanto il fragore dei botti, oltre a ingenerare in loro un’evidente reazione di spavento, li porta frequentemente a perdere l’orientamento, esponendoli così anche al rischio di smarrimento o investimento“.
Dunque a Magenta saranno limitati il più possibile rumori molesti nell’ambito urbano, in tutte le vie e piazze ove si trovino delle persone oppure rifugi per animali o colonie feline, anche ai sensi dell’art. 659 del Codice Penale.
L’inosservanza del divieto può essere punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da € 450,00 e la confisca dei prodotti fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all’autorità giudiziaria.

Anche il Comune di Legnano “mette in guardia” i propri cittadini sull’esagerare con i festeggiamenti di Capodanno, informandoli attraverso il proprio sito istituzionale con una “piroguida“: www.legnano.org.

Guida sui fuochi d’artificio 

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello