4
Apr
2017

“Me Car Legna 4” chiude con un bilancio più che positivo

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Si è conclusa la quarta edizione di “Me Car Legnan” che dal 4 marzo al 2 aprile ha permesso a molte persone di scoprire luoghi spesso ignorati, o dimenticati, della città.
I numeri complessivi della manifestazione sono quantitativamente importanti (circa 3.000 i partecipanti alle visite guidate) ma qualitativamente ancor più significativi, per gli apprezzamenti espressi e il desiderio di molti di poter ripetere questa esperienza. Tutta la città è stata coinvolta in una logica di “cultura diffusa” che sta alla base dell’operato di questa Amministrazione e in particolare dell’Assessorato alla Cultura.

«E’ una questione di cuore – commenta l’assessore alla Cultura, Umberto Silvestri.

Assessore Umberto Silvestri

Assessore Umberto Silvestri

I risultati di questa quarta edizione sono per me un bellissimo esempio di amore che i legnanesi sentono per la loro città, della loro voglia di ri/scoprire ciò che simboleggia la storia sociale, culturale e artistica di Legnano. Molti cittadini sono rimasti esclusi dalle visite a causa dei numerosi “tutto esaurito”.
Stiamo pensando di riproporre alcune visite per il prossimo mese di maggio.
Ci proveremo
».

Castello, Museo Sutermeister, Lungo Olona, Parco Alto Milanese, Parco ex Ila, Istituto Canossiano Barbara Melzi, Franco Tosi, LegnanoBusTour, Museo Cozzi Alfa Romeo, Itinerario Liberty, Scuole Carducci, Biblioteca Civica, Palazzo Leone da Perego, Associazione ArteStoria, Sant’Erasmo: questi luoghi sono stati i protagonisti assoluti di un mese vissuto all’insegna della valorizzazione della bella Legnano.

«I ringraziamenti sono indispensabili – aggiunge Silvestri – perché tutti hanno contribuito con fantastica passione e generosità. E’ doveroso ricordare gli sponsor (la BCC in primis, F.lli Cozzi, Domodry), Turismo Sempione, i ciceroni volontari senza i quali molto di tutto ciò non sarebbe stato possibile, l’Istituto Barbara Melzi, Elisabetta e Pietro Cozzi, gli amici di Arte e Storia, Parco ex Ila, Archivio Fotografico Italiano, FaLeFoto, TTSLL, Scuole Carducci.
Ma non solo: Luca Cazzola di Wikipedia, le guardie ecologiche del Parco Alto Milanese, il Condominio “Sempione 156”.

Voglio ricordare inoltre i cittadini che hanno votato al Bilancio Partecipativo l’idea di Daniele Berti “Un trenino nella storia”, i responsabili della Franco Tosi, la STIE, tutti i dipendenti comunali che sono stati coinvolti, in particolare quelli dell’Ufficio Cultura.
Grazie a tutti i legnanesi e non che con la loro partecipazione hanno decretato il successo di Me car Legnan
».

A breve sarà pubblicata una nuova guida turistica dedicata ai luoghi d’arte e ai valore ambientali della città, lungo un percorso articolato in 13 tappe. Archiviata la quarta edizione, l’appuntamento ora è a novembre 2017 per “Me car Legnan 5” ma, viste le grandi aspettative, non è detto che ci possa essere qualche anticipazione.

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello