27
Dic
2016

Controlli nei ristoranti di sushi, a Legnano accertate violazioni

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Nei giorni precedenti al Natale gli agenti delle Capitanerie di porto di Genova, La Spezia e Palermo, coadiuvati dai colleghi delle province interessate, hanno effettuato una raffica di controlli nei ristoranti etnici e specializzati nella somministrazione di pesce crudo.

In alcuni di questi locali sono state accertati varie violazioni, come in un ristorante di sushi nel Legnanese in cui il pesce fresco, dal salmone ai branzini, non veniva abbattuto.

L’abbattimento, ovvero portare l’alimento a temperature tra i -20 e – 40°C molto velocemente per diverse ore, è necessario per eliminare le larve dell’Anisakis (un parassita che può causare gravissimi danni all’apparato digerente e nervoso, soprattutto in bambini e anziani).

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello