26
Set
2016

Corbetta si candida comune europeo dello sport 2017

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Questa mattina, durante la conferenza stampa presso la sala Grassi della sede municipale di via Cattaneo, è stata ufficializzata la candidatura di Corbetta a comune europeo dello sport 2017.
Ospiti della città il presidente Gian Francesco Lupatelli e i commissari dell’Aces (European Capitals and Cities of Sport Federation) che hanno iniziato a visitare Corbetta apprezzandone strutture e gestione.
Oggi e domani la commissione continuerà a esaminare gli impianti sportivi, incontrerà le associazioni e valuterà i progetti dell’Amministrazione per lo sport.

Elisa Baghin con la commissione Aces 2017

Elisa Baghin con la commissione Aces 2017

Il prossimo 8 ottobre si saprà se Corbetta rientrerà nei comuni che potranno fregiarsi dell’intitolazione “comune europeo dello sport 2017“.

A fare gli onori di casa la consigliera delegata al gemellaggio, politiche comunitarie e partecipate, Elisa Baghin, e il sindaco di Corbetta Marco Ballarini: “noi ci siamo candidati – ha affermato il primo cittadino – perchè riteniamo che per Corbetta questa sia una bella occasione per farla conoscere anche oltre i confini della provincia di Milano e d’Italia.
Faremo vedere alla commissione, in questi due giorni, tutto ciò che il comune di Corbetta fa legato allo sport.
L’amministrazione di Corbetta vuole investire affinché lo sport diventi un’attività per tutti, sia dal punto di vista educativo che di inclusione sociale.

Aces Europe è nata nel 1999 con la prima capitale europea dello sport (Madrid) per rilanciare lo sport a livello europeo, per poi confermarsi nel 2010 anche nella cerchia dei comuni sotto i 25mila abitanti: “l’obiettivo di Aces – spiega il presidente Lupatelli – è premiare lo sport per la salute, il benessere di tutti i cittadini.
A noi interessa in primis che le persone stiano bene e questo potrà avvenire soprattutto attraverso le attività fisiche.
Se un comune, una città, una nazione sono sani ciò influirà positivamente anche sui costi della sanità. Anche in modo significativo.
Ricordiamo che se Corbetta vincerà, il 2017, dal 1° gennaio al 21 dicembre, dovrà essere un anno vero di attività motoria e sportiva.
Un anno che dovrà servire a tutti i cittadini, dagli studenti agli anziani, dai lavoratori alle cariche politiche.

Il comune e le associazioni dovranno impegnarsi a fondo per rendere reale questo titolo.

Foto

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello