30
Gen
2017

Crisi economica, 36enne mette a soqquadro il Comune

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Lo spiacevole episodio è avvenuto settimana scorsa presso l’ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Cerro Maggiore.
Protagonista un uomo di 36 anni che aveva appena saputo di non avere più diritto, finora sempre garantito, al denaro necessario per pagare le bollette.
Il cerrese, marito e padre di due bimbi, risiede all’interno di una casa Aler ma arrivare alla fine del mese è sempre più difficile.

Una situazione sociale ed economica estremamente delicata alla quale però il Comune di Cerro Maggiore non può più provvedere, come spiegato dall’addetto allo sportello.
A quel punto il 36enne è andato in escandescenze prendendosela con tutto ciò che trovava.
Nemmeno l’intervento dei Carabinieri lo ha calmato.
È così stato arrestato e condannato per direttissima a sei mesi di reclusione. Pena successivamente sospesa.

(foto repertorio del municipio di Cerro Maggiore)

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello