28
Ott
2015

Emergenza donatori di midollo osseo, l’AO Legnano lancia un appello

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

L’Azienda Ospedaliera di Legnano sta lanciando un appello ai cittadini dell’Altomilanese, soprattuto ai giovani, per la donazione del midollo osseo.
Una campagna di sensibilizzazione molto importante per un gesto altruista ancor più profondo che però in Italia è, purtroppo, ancor troppo limitato.
Il nostro paese – afferma il Dottor Bruno Brando dell’AO di Legnano intervenuto a Break News su OkRadioè ancora dipendente dalle liste straniere in quanto riesce a soddisfare il fabbisogno interno soltanto per meno il 20% dei casi.
Infatti l’adesione, di solito, avviene per qualche episodio sgradevole che sfortunatamente ti colpisce direttamente.

Il Dr. Bruno Brando dell'AO di Legnano

Il Dr. Bruno Brando dell’AO di Legnano

Vi è una differenza significativa nella continuità e affidabilità tra il donatore di sangue e midollo osseo, nel senso che “il donatore di midollo – prosegue nella spiegazione il Direttore del Centro Immuno Trasfusionale legnanese – è mosso spesso da motivazioni emotive, occasionali, piuttosto che stabili e continuative come il donatore di sangue.
Il donatore solo di midollo ha un’affidabilità che nel tempo tende a scemare. In altre parole, il donatore di sangue lo vedo tre o quattro volte all’anno e la donazione è sempre occasione per parlare e ribadire mentre il donatore di midollo fa il prelievo oggi e poi magari per quindici anni non lo vedo più. La persona in così tanto tempo può cambiare stile di vita, posto di lavoro, paese, etc…
“.

Per il reclutamento alla donazione di midollo osseo serve innanzitutto compilare un questionario molto restrittivo per le condizioni di salute e condizioni di vita. Successivamente si dovrà fare un prelievo di sangue che “permette di fare una tipizzazione molecolare delle caratteristiche genetiche dell’individuo e da qui può partire un periodo anche di anni o decenni senza che nulla avvenga, che nessuno chiami“.

Le prime caratteristiche che bisogna rispettare per essere donatore di midollo osseo sono l’età, che deve essere tra i 18 e i 35 anni; la salute, infatti il donatore deve godere di ottima salute; lo stile di vita, per esempio evitare gli utilizzatori di droghe o che abbiano elevata promiscuità sessuale, etc.
Queste ristrettezze sono necessarie per offrire una maggior sicurezza, – prosegue il Dr. Brando – in quanto il trapianto di midollo, di cellule staminali, è una procedura molto impegnativa e una volta partita è difficile farla fermare“.

Esistono due differenti modalità per la donazione di midollo osseo che lo stesso medico legnanese preme evidenziare: “la prima, quella convenzionale, è una specie di piccolo intervento chirurgico che si fa in regime di ricovero con anestesia totale e consiste nel prelevare midollo dalle creste iliache (nella parte dell’osso sacro, nel basso schiena).
La seconda, più recente e un po’ più semplice, è quella delle staminali da sangue periferico. Cellule che si fanno uscire dal midollo attraverso la somministrazione di alcuni farmaci che si fanno per via sotto cutanea. Questo evita il ricovero ospedaliero e l’anestesia totale ma richiede delle procedure di plasmaferesi (tecnica di separazione del plasma sanguigno dagli elementi corpuscolati del sangue ottenuta mediante centrifugazione) con dei grossi vasi delle braccia e la somministrazione di questo farmaco che immobilizza le cellule staminali.
Entrambe queste modalità vengono esposte al donatore. Quest’ultimo deve però essere disponibile ad eseguirle entrambe in quanto non si potrà stabilire in anticipo le esigenze cliniche del ricevente.

Per chi vorrà ottenere maggiori informazioni sulla promozione e/o donazione del midollo osseo potrà rivolgersi alle sedi AVIS del territorio, per esempio di Legnano (via Girardi, 19 – tel. 0331/453333), oppure all’Ospedale di Legnano (da lunedì a venerdì nella mattina al centro trasfusionale – tel. 0331/449203).

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello