28
Feb
2017

Evasione Cutrì: Carlotta Di Lauro condannata a due anni

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

È arrivata nelle scorse ore la condanna definitiva a Carlotta Di Lauro dal Tribunale di Busto Arsizio. Due anni alla fidanzata di Antonino Cutrì, morto in seguito alla sparatoria davanti al Tribunale Gallarate del 3 febbraio 2014 nel tentativo, poi fallito, di far evadere il fratello Domenico.
La Di Lauro era già finita nel carcere di Monza nel maggio del 2014 ma era poi stata accolta la richiesta del suo legale Carlo Taormina di confinarla agli arresti domiciliari a Cuggiono. Per poi ritornarci nel febbraio successivo per la violazione del divieto sui colloqui.

Domenico Cutrì

Domenico Cutrì


L’ex fidanzata di Antonino Cutrì si è sempre dichiarata all’oscuro del piano messo in atto dal compagno per liberare il fratello.
Tuttavia la Procura di Busto Arsizio ha accertato che proprio Carlotta Di Lauro avrebbe avuto un ruolo attivo nell’organizzazione logistica dell’evasione di Domenico.

Il 6 Marzo 2015, il Tribunale della Corte d’Assise d’Appello di Torino aveva inflitto a Domenico Cutrì una pena detentiva di 26 anni per l’omicidio, in qualità di mandante, del 22enne Luckasz Kobrzenieki di origine polacca.

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello