20
Set
2017

La mia esperienza negli Stati Uniti come exchange student

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Elisa Mascarello, studentessa del liceo linguistico europeo di Arconate, racconta nell’ambito del progetto alternanza scuola – lavoro con OkNetwork la sua esperienza negli Stati Uniti. Leggiamola assieme:

Sono Elisa Mascarello, una giovane studentessa che frequenta il Liceo linguistico europeo d’Arconate e d’Europa. Sono un’exchange student ed in questo momento sto trascorrendo il quarto anno di superiori negli Stati Uniti, in una cittadina vicino Las Vegas. Ad inizio agosto, dopo mesi di lunga attesa, sono partita e ho lasciato la mia vita in Italia per intraprendere questa nuova avventura.

Il pensiero di lasciare per 10 mesi le persone a me più care mi spaventava ma ero pronta ad iniziare una nuova avventura dall’altra parte dell’oceano.
Dopo una breve tappa di pochi giorni nella Grande Mela con altri studenti come me, ho preso un volo che mi ha portato verso la destinazione finale, dove la mia host family mi stava aspettando.
Non è stato facile arrivare in un altro Paese senza conoscere nessuno, dove tutti parlano una lingua diversa dalla mia. Conosco l’inglese ma qualche volta per colpa dell’emozione non sono riuscita ad esprimermi come avrei voluto.
All’inizio è stato difficile frequentare una nuova scuola, in cui tutti già si conoscevano mentre io non conoscevo nessuno, ma sono riuscita a superare anche questo ostacolo con la mia forza, la mia volontà e la mia determinazione.

Ora sono negli Stati Uniti da un mese e mezzo circa e devo dire che il tempo sta scorrendo molto in fretta, più di quanto io immaginassi.
In queste prime settimane di permanenza ho già fatto tesoro di preziosi insegnamenti che porterò sempre con me, che mi hanno reso e renderanno una persona più matura, indipendente, migliore.
Ho imparato ad apprezzare i piccoli gesti: ad esempio sono felicissima quando persone che mi hanno visto poche volte si fermano a parlare con me, quando i compagni si offrono di aiutarmi se non capisco qualcosa e quando qualcuno mi chiede se voglio sedermi al tavolo con loro a mensa.

Sono piccoli gesti che solo chi sta facendo o ha già fatto questa esperienza può capire.
Ho fatto nuove esperienze: sono andata a fare kayak al lago, ho assistito al concerto dei Simple Plan, sono andata alle partite di football americano, ho partecipato al ballo e sono entrata a far parte della squadra di cheerleader della mia High School!

Mi capita durante l’arco della giornata di provare sentimenti contrastanti: un momento sono felice e mi sento a mio agio, mentre un attimo più tardi sono triste ed impotente.
É questa la vita da exchange student e sono fiera di viverla.

Mi ritengo molto fortunata a vivere con una host family sempre disponibile che mi sostiene in tutto. È anche grazie a loro se sono riuscita ad andare avanti.
Ed infine, non per ordine di importanza, ci sono i miei genitori che hanno approvato sin dall’inizio la mia idea di partire alla scoperta del mondo, del mio nuovo mondo.
Anche se novemila chilometri, un oceano e nove ore di fuso orario ci separano, loro ci sono sempre per me.

Ho Davanti a me più di 8 mesi e non vedo l’ora di scoprire cosa questa nuova avventura mi offrirà. Per ora posso solamente dire che credo di aver fatto la scelta migliore che potessi fare a questa età, ma ve lo confermerò poi.
Elisa

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello