24
Mar
2016

Le api son tornate a Casorezzo, riempiti gli apiari comunali (VIDEO)

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

Con l’arrivo della Primavera, e come promesso nei giorni scorsi, l’Amministrazione Comunale di Casorezzo ha inaugurato tra ieri e oggi i tre apiari comunali che si trovano in zona “cava”, nei pressi del cimitero e in direzione bosco sul confine con Parabiago. apiario-gatti
La fase di versamento delle api è stata preceduta da un corso effettuato nei mesi invernali (ottobre e novembre) che ha riscosso molto successo.
Tanto che dopo il primo di ottobre, a cui hanno partecipato 44 persone, ne è stato fatto un secondo a novembre con altri 30 cittadini, di Casorezzo e comuni limitrofi.
Tutti estremamente interessati.

Il progetto è stato ideato, organizzato e realizzato grazie all’esperienza e alla volontà dell’Assessore al Bilancio Gian Maurizio Gatti.
Il numero di arnie è di circa una quarantina di unità.
Il più numeroso è quello in zona cava, nel parco del Roccolo (nel VIDEO), dove questa mattina i “proprietari” hanno messo in pratica gli insegnamenti imparati al corso.
Dopo le dovute precauzioni, i cittadini hanno trasferito le proprie api, circa 10mila per ogni singola cassetta (precedute dall’ape regina), nell’arnia da loro stessi costruita.

Sono arnie particolari – ha confermato il sindaco di Casorezzo Pierluca Oldaniche non servono nello specifico a fare miele ma simulano molto le condizioni naturali delle api.
Il miele (sarà probabilmente d’acacia) servirà a loro per trascorrere l’inverno.
Verrà preso solo quello in eccesso.
Lo scopo principale è quello di far vivere le api senza stress favorendo così la biodiversità.

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello