4
Apr
2017

Pendolari: “Il tempo passa, i disagi crescono ma passi concreti zero”

Per votare il tuo vincitore, effettua il Login!

La situazione delle varie tratte ferroviarie, che coinvolgono migliaia di pendolari in tutto il nostro territorio, continua a essere di estremo disagio.
Il tempo passa ma nulla sembra cambiare nonostante i numerosi appelli e lamentele in tutte le sedi opportune.

«Da mesi siamo in attesa di essere convocati in Regione Lombardia per i problemi dei pendolari, ma i disagi si aggravano di giorno in giorno senza interventi concreti».
Il presidente della Commissione consiliare Mobilità del Comune di Legnano, Stefano Quaglia, ricorda la promessa fatta lo scorso 12 dicembre dai consiglieri regionali Alfieri, Macchi, Toia, durante una seduta della Commissione appositamente dedicata ai problemi dei pendolari.

Gli fanno eco i consiglieri Guido Bragato e Riccardo Olgiati, che con Quaglia in questi anni hanno seguito da vicino le problematiche dei pendolari su ferro e su gomma: «Non sappiamo più che strada percorrere per cercare di avere ascolto in Regione Lombardia, abbiamo cercato in ogni modo il coinvolgimento delle istituzioni regionali».

Il presidente Raffaele Specchia del Comitato pendolari Gallarate – Milano rimarca una situazione che si fa di giorno in giorno sempre più pesante: “Oltre ai beni noti problemi del materiale rotabile che porta soppressioni e a partenze da Certosa, il sovraffollamento dei treni dei treni non è certo risolvibile con aumento di qualche carrozza dei treni diretti.

Stazione di Legnano

Stazione di Legnano

Si rende necessario capire le intenzioni di Regione Lombardia sul potenziamento della tratta, fondamentale per garantire in futuro di sopportare il frequente carico di viaggiatori e soprattutto creare dei binari dedicati alla rete suburbana, distinti da quelli per regionali, frecce, merci.
Questi interventi sono indispensabili ed è impensabile dover attendere fino al 2030 (come ipotizzato da RFI) per la realizzazione degli stessi.

Anche il sindaco di Legnano Alberto Centinaio ricorda gli sforzi fatti dall’amministrazione comunale per cercare di andare incontro alle esigenze dei pendolari, evidenziando in particolare le pressioni che sono state fatte congiuntamente da tutti i sindaci dei comuni che fanno riferimento alla tratta ferroviaria fra Legnano e Vanzago.

(nelle foto la stazione di Legnano)

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello