Panettone avanzato = Soufflé di panettone

panettone avanzato

Non lo so se a casa vostra succede come nella mia famiglia: si comprano tantissimi panettoni “Non si sa mai, se viene qualcuno almeno non restiamo senza”…
E poi, come ogni anno, ci troviamo al 7 gennaio ad avere ancora 2 o 3 panettoni da consumare, con la dieta post bagordi che incombe.

Posto che se ne conserva sempre uno per San Biagio (protettore della gola), la domanda è:

Come posso usare il panettone avanzato – e magari anche già aperto – in modo diverso e stuzzicante?

Ecco, cerca che ti ricerca ho trovato la ricetta di un cuoco illustre ed ho deciso di prepararla, anche perchè molto facile e con pochissimi ingredienti oltre al santissimo Panettone.

Ingredienti:
190 gr di panettone
150 gr di ricotta
3 tuorli d’uovo
2 albumi
30 gr di zucchero
20 gr di fecola

Come prima cosa sbriciolate il panettone avanzato. Non serve fare pezzi piccolissimi, ma deve essere facilmente mescolabile con gli altri ingredienti.

Fate pre-riscaldare il forno a 180°

Unite la ricotta al panettone e mischiateli per bene così che il panettone si ammorbidisca. Poi aggiungete i tuorli leggermente sbattuti. Lasciate riposare il composto per almeno 20 minuti in modo che gli ingredienti secchi e umidi si uniscano e ammorbidiscano insieme.

Nel frattempo montate a neve ben ferma gli albumi, aggiungendo lo zucchero.

Unite con molta delicatezza gli albumi montati a neve al composto con il panettone avanzato e la ricotta, mescolando dal basso verso l’alto e aggiungendoli poco alla volta per non farli smontare. Alternate agli albumi la fecola setacciandola con un colino in modo da non far formare dei grumi.

Mettere il composto in una siringa o una sacca a poche e riempite degli stampini (per muffin o delle cocottine apposite per i soufflé) precedentemente imburrate e poi cosparse con del pangrattato. Non riempitele fino all’orlo ma circa 2/3 perchè poi la caratteristica composizione del soufflé lo farà gonfiare.

Vaporizzate in forno dell’acqua che servirà per creare vapore e favorire la stabilità del vostro soufflé. Mettete in forno per 12-15 minuti e durante la cottura NON aprite mai la porta del forno. Lo sbalzo di temperatura rovina completamente il vostro soufflé.

Terminata la cottura, estraete velocemente dal forno e servite ancora caldo. Ricordate che il soufflé resiste solo qualche minuto fuori dal forno prima di sgonfiarsi, perciò non attardatevi a servirlo!

Buon AppetitOK!

Lascia un Commento

Entra in OkNetwork

Carrello