Sangria rossa

Sull’onda dell’entusiasmo estivo, vi propongo la ricetta della vera Sangria che potete portare ad una grigliata con amici o sorseggiare in giardino per l’aperitivo. Io l’ho fatta con il vino rosso (da cui deriva proprio il nome Sangria: da sangre = sangue) ma esiste anche la versione ‘bianca’

Ingredienti:
1 l di vino rosso
120 gr di zucchero
1 bicchierino di Brandy
2 pesche (non troppo mature)
2 arance
1 limone
1 mela
1 stecca di vaniglia
7-8 chiodi di garofano
2 stecche di cannella
500ml di gassosa (o acqua tonica)

Tempo di preparazione: 30 minuti + 8 ore di riposo

Difficoltà di preparazione: facile

Preparazione:
Versate il vino in una ciotola molto capiente, aggiungete lo zucchero, il brandy (o Cointreau), i chiodi di garofano, la cannella intera, la vaniglia (ricordatevi di incidere la bacca) e il succo di mezzo limone e di un’arancia. Mescolate bene il tutto finché lo zucchero sia ben assorbito.

sangria

Ora lavate la frutta e togliete i noccioli e i torsoli, senza sbucciarla. Tagliate tutto a cubetti tagliate (anche mezza arancia e mezzo limone non sbucciati) mentre come decorazione potete tagliare la metà arancia e la metà limone in rondelle invece che a cubetti.

sangria

Versate quindi la frutta nel vino, mescolando con delicatezza e coprite il contenitore con della pellicola trasparente. Poi riponete la sangria nel frigorifero per almeno 7-8 ore in modo che la frutta macerando, rilasci il suo sapore nel vino.
Quando sarà il momento di servirla aggiungete la gassosa ( oppure l’acqua tonica se volete un gusto meno dolce) e cubetti di ghiaccio.

sangria

Se non sapete che vino utilizzare, vi consigliamo Cannonau di Sardegna, Chianti oppure Salice Salentino rosso. Se invece volete provare la versione ‘bianca’ della sangria, utilizzate del vino bianco fermo oppure se preferite dello spumante.

 

Entra in OkNetwork

Carrello