19
Feb
2013

Tennistavolo, deludono ancora i canguri parabiaghesi

Il secondo turno di ritorno dei campionati a squadre di tennistavolo, disputatosi nello scorso week end, non è stato particolarmente favorevole per le squadre parabiaghesi: i canguri hanno confermato un certo appannamento, che sta finora caratterizzando le loro prestazioni nel 2013, e hanno collezionato ben tre sconfitte nei quattro incontri disputatati.

In serie C2 l’unica vittoria della giornata, conseguita dalla nostra squadra A nel Girone C contro il Corona Ferrea Monza “B”. Il prossimo incontro del 2 marzo, contro il fanalino di coda Castellanza, dovrebbe consentire di ricaricare le pile in vista di impegni più probanti.

Sul tavolo parallelo si è disputato un omologo incontro – valido per il Girone D – tra Parabiago “B” e Corona Ferrea “A”: in questo caso i canguri erano chiamati ad una specie di miracolo contro la forte compagine monzese, seconda in classifica. Il miracolo non è arrivato e ne è scaturita nuovamente una netta vittoria dei rivali; un 5-1 che comunque nulla toglie al valore dei ragazzi, che si confermano terza forza del campionato.
Il punto della bandiera è venuto da Roberto Giroda, mentre sia Davide Croce che Pietro Clementi si sono dovuti arrendere nei due incontri disputati.
Anche in questo caso la prossima trasferta del 2 marzo a Cernusco sul Naviglio dovrebbe consentire ai nostri ragazzi di poter proseguire positivamente un cammino finora decisamente brillante.

Dalla serie D1 regionale sono venute invece le due più cocenti delusioni della giornata, anche se in qualche modo “annunciate”: infatti entrambe le squadre hanno dovuto purtroppo registrare l’inatteso forfait dei loro due atleti più rappresentativi, Franco Mingolla per la squadra A e Giorgio Pattarello per la squadra B.
Così è accaduto che la squadra A, chiamata ad un impegno da “ultima spiaggia” contro il Nerviano, si é sentita smarrita senza il proprio “condottiero” ed è malamente naufragata nell’atteso derby per 5-0, senza mai dare segni di vera reazione.
Per Piergiorgio Casero, Ruggero Ruggerone e Pietro Setaro si è trattato davvero di un’autentica disfatta, e quel che più conta, si stanno ormai riducendo al lumicino le residue speranze di salvezza; oltretutto il prossimo incontro casalingo del 2 marzo (Palestra Scuola Primaria di Villastanza – ore 16.00) contro i giovani emergenti di Saronno non è certo dei più facili e speriamo quindi di aver almeno recuperato Capitan Mingolla, per poter almeno ben figurare.

La squadra B, invece, è stata sconfitta per 5-3 dal Lazzaretto Seregno, i tre atleti (Cesare Schiavi, Mattia Croce e Davide Croce) hanno conseguito un punto a testa.
Il prossimo impegno casalingo del 2 marzo contro il fanalino di coda Paderno Dugnano potrebbe consentire di prendere una boccata di ossigeno, dopo ben tre sconfitte consecutive, oltre che di guadagnare due punti decisivi per la conquista, con largo anticipo, di una meritata salvezza, in un girone quanto mai equilibrato.

Lascia un Commento

Questa settimana parliamo di:Eventi del territorio

Altri articoli
Entra in OkNetwork

Carrello